The Ordinary recensione Coverage Foundation

0
290
The ordinary
Credit Deciem

Il Coverage Foundation di The Ordinary si posiziona nella fascia low cost e vanta recensioni molto positive. Vale la pena acquistarlo?

The Ordinary si è fatto apprezzare per la sua linea skin care dai costi contenuti e dalle alte prestazioni. Valuto da tempo di acquistare alcuni tra i più chiacchierati ma, in attesa che ci scappi l’acquisto, ho deciso di provare due prodotti della linea beauty.

Quello che vi recensirò oggi è il Coverage Foundation, con cui ho avuto un rapporto abbastanza conflittuale.

Coverage Foundation

21 colorazioni divise in tre categorie, per pelli chiare, medie e scure. Coprenza medio-alta, facile da sfumare ed una formulazione arricchita con pigmenti che conferiscono un effetto luminoso.

Inci: Clicca QUI 

Quantità: 30ml

Costo: circa 7€

Opinione personale

Scegliere un nuovo fondotinta è un’incognita e, se l’acquisto avviene on-line, c’è sempre il grande dilemma sulla colorazione.  Dunque, non possiamo far altro che affidarci alla descrizione offerta dalla casa produttrice e alle reviews di chi ha già avuto modo di provarlo.

Le recensioni degli utenti e le ottime caratteristiche del Coverage Foundation mi hanno spinta ad acquistarlo ma, purtroppo, per l’incompatibilità con le esigenze della mia pelle, non posso fornirne un’opinione positiva.

Nella prima fase di testing ho sperimentato applicazioni differenti, sperando di trovare la soluzione per una stesura ed un effetto impeccabile. Ahimè non ho mai raggiunto tale obiettivo, tanto da aver smesso di utilizzarlo dopo alcuni mesi.

Su una pelle normale, con zone di secchezza, il fondotinta si è dimostrato un gran nemico.

Disomogeneo con tendenza a separarsi nelle zone di secchezza, ma il vero aspetto negativo si presentava con l’utilizzo della cipria. Piccole crepe comparivano con il settaggio della base, il viso aveva l’aspetto di una bambola di porcellana che si era infranta al suolo senza però ridursi in mille pezzi.

Non avvalersi della cipria era però impossibile, in quanto il fondotinta si trasferiva con molta facilità. Inoltre, l’inadeguatezza del prodotto lo rendeva anche estremamente pesante e poco confortevole.

Un piccolo neo l’ho riscontrato anche nel processo di ossidazione, che mi è stato impossibile impedire nonostante le tante accortezze (Attenzione, l’ossidazione può avvenire con ogni fondotinta).

Lo consiglio?

Per una pelle normale o secca non consiglio il Coverage Foundation di The Ordinary. Ritengo che la formulazione del fondotinta sia poco idratante ed eccessivamente pesante.

Probabilmente si adatterà a pelli grasse ma, sono molto onesta, ho avuto un approccio così spiacevole da non riuscire a stabilire per quali tipologie di pelle sia più adatto.

Ovviamente, dato il basso costo ed il dato oggettivo che non tutte le pelli reagiscono in egual modo, se siete in vena di sperimentare nuovi prodotti per la base, nulla vi vieta di provare lui.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here