Perché il fondotinta ossida?

0
471
Fondotinta ossida
Credit @VegasWildCards

Perché il fondotinta ossida? La domanda è molto frequente nel beauty world ed oggi vi spiegherò cosa porta il nostro fondotinta a cambiare colorazione senza un’apparente motivo.

Un elemento che ossida non fa altro che perdere elettroni a contatto con l’aria e, limitandoci al campo beauty, i pigmenti contenuti nei prodotti, cambiano colore. Riferendomi al fondotinta, tale processo può scurirlo donandoci un innaturale ed antiestetico colorito Umpa Lumpa style.

L’ossidazione di un fondo è legata a svariati fattori, uno su tutti l’eccesso di sebo prodotto dalla pelle, che si deposita sul viso entrando in contatto con il fondotinta e, ovviamente, con l’ossigeno. Alcuni prodotti hanno una reazione forte e quasi immediata, arrivando a scurirsi anche di 3-4 toni in pochi attimi.

Non è comunque detto che un fondotinta ossidi ma, al fine di evitare tale reazione, vi darò qualche consiglio.

Partiamo dall’inizio..

Prima dell’applicazione del fondotinta, bisogna preparare la pelle in modo adeguato. Alla base di tutto c’è la skin care e la scelta della crema idratante. Ebbene si, anche le pelli più grasse necessitano di essere nutrite ma, attenzione, bisogna scegliere il prodotto più adatto, evitando quelli che vengono definiti nutrienti, molto idratanti etc…

Pelli con tendenza oleosa andranno coccolate con prodotti sebo normalizzanti, astringenti e a base acquosa, evitando quelli troppo aggressivi.

Dopo la crema, si passa al primer. Questo separa la pelle dal make-up e, ovviamente, dal sebo. La maggior parte delle proposte però sono a base siliconica e, per tale motivo, non è consigliato un utilizzo quotidiano.

Utilizzatelo solo per occasioni importanti o in caso si necessiti di un look impeccabile.

Al fine di scongiurare l’ossidazione, sia il primer che la crema viso (E tutti i prodotti che applicherete prima del fondotinta), devono necessariamente essere asciutti. Una pelle umida favorisce tale processo, rendendo vani tutti gli accorgimenti presi.

E’ tempo di scegliere il fondotinta!

Scegliete un fondotinta privo di oli, opacizzante e che contenga degli antiossidanti. Questi ultimi andranno a stabilizzare la formula contrastando il processo di ossidazione.

Come già detto, il fondotinta ossida diventando più scuro  e, per evitare di ritrovarsi, dopo alcune ore, con un viso arancione, è importante non acquistare un prodotto a caso.

I consigli che vi darò sono relativi agli acquisti in store, ahimè per quelli on-line so che è impossibile seguire questi step.

Quando si sceglie la colorazione di un fondotinta, l’errore più comune è quello di applicarlo sulla mano. Il nostro corpo presenta delle variazioni di colore dovuti alla pelle più sottile, ad una diversa pigmentazione e ad una differente esposizione solare (Senza dimenticare che l’ossidazione è legata al sebo!).

Per tale motivo il fondotinta va sempre provato sul collo o direttamente in viso. Dopo averlo applicato controllate la colorazione alla luce naturale e mai sotto quelle artificiali dei negozi. Inoltre, al fine di valutare se ossiderà o meno, lasciate trascorrere alcune ore prima di poterlo acquistare.

Ora manca l’ultimo passaggio, l’applicazione ed il fissaggio.

Applicatelo con un pennello o una spugnetta, attenzione non “trascinate” il prodotto ma picchiettatelo. In ultimo, fissatelo con una cipria più adatta al vostro tipo di pelle, prediligendo quelle dello stesso brand del vostro fondotinta.

P.S.  confezioni trasparenti, in vetro o plastica, vanno conservate a riparo da fonti di luce.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here