Scadenza dei cosmetici: quando è necessario buttarli?

0
170
Cosmetici

I cosmetici scadono? La domanda sembrerebbe scontata, eppure sono in tante ad avere dubbi su questo argomento. Per tal motivo oggi ve ne parlo e vi spiego quando è necessario buttarli

Anche i cosmetici hanno scadenza, nessun prodotto è esente da deterioramento e, proprio come in ambito alimentare, oltre la data ultima di utilizzo, si potrebbe andare in contro a delle problematiche. Come si stabilisce la scadenza di un prodotto? Entro quanto va buttato? Cosa accade se si continua ad utilizzarlo?

Oggi darò risposta a tutte queste domande.

PAO

Cosmetici

Acronimo di Period After Opening, stabilisce entro quanto un prodotto, una volta aperto, può essere utilizzato prima che comporti un rischio per il consumatore.

A partire dal 2013 tutti i prodotti commercializzati nell’UE, che hanno durata superiore a 30 mesi, devono riportare tale informazione.

Il simbolo rappresentativo del PAO è un barattolino aperto su cui è riportata la lettera M (Mesi) preceduta da un numero (Mesi entro cui va utilizzato)

Decade l’obbligo d’indicare il PAO su prodotti monodose,  su quelli che non entrano in contatto con l’ambiente, come gli spray, o la cui formulazione permette una maggior durata.

Data di scadenza

Cosmetici

Per tutti i cosmetici con durata inferiore ai 30 mesi la legge impone la presenza della data di scadenza.

Come in campo alimentare, anche sui cosmetici comparirà la scritta “Usare preferibilmente entro gg/mm/aaaa” ed il simbolo della clessidra. A quest’ultimo segue una data che sta ad indicare il periodo entro cui un prodotto può esser tenuto sia da aperto che da chiuso.

È bene ricordare che sia il PAO che la data di scadenza vengono stabiliti dai produttori dopo aver sottoposto i singoli prodotti ad una serie specifica di test. Inoltre, entrambi fanno riferimento solo ad un prodotto conservato in condizioni ottimali. 

I prodotti sigillati scadono?

Non vi sono norme che regolino la scadenza dei prodotti sigillati. Laddove sia riportato il simbolo del PAO, il prodotto ha sicuramente una durata maggiore ai 30 mesi, dunque vengono assicurate le performance. Ovviamente, col passare degli anni anche un prodotto sigillato è soggetto a deterioramento, ma parliamo davvero di tanto tempo.

In molti casi comunque, oltre ad essere indicato il PAO, ritroviamo anche la data di scadenza.

Perché la doppia dicitura?

Un prodotto può essere utilizzato entro i mesi stabiliti dal PAO, senza però superare la data di scadenza.

Conservazione di un cosmetico

I cosmetici vanno conservati in modo corretto, affinché non subiscano alterazioni.

Al fine di non favorire la contaminazione microbica, le confezioni devono essere sempre richiuse accuratamente. Il prodotto (Fondotinta, crema etc.), se sprovvisto di erogatore, va prelevato con le mani pulite o con una spatolina.

Evitare ambienti umidi, sbalzi di temperatura, il contatto diretto con il sole o con fonti di calore. Mai pressare le confezioni!

Come si riconosce un cosmetico scaduto?

Alcuni cambiamenti nel prodotto ci faranno capire che è tempo di buttarlo.

  • Alterazione di colore, odore e consistenza
  • Grumi
  • Muffa
  • Separazione della parte oleosa
  • Scarsa scrivenza

Cosa accade se si utilizza un prodotto scaduto?

Sono tante le variabili a determinare una reazione ma, tra le più comuni, ci sono:

  • Reazioni indesiderate, come sfoghi e arrossamenti
  • Pelle impura causata della presenza di germi e batteri
  • Inefficacia. Ebbene si, un prodotto scaduto non da semplicemente reazioni, potrebbe anche “solo” perdere di efficacia. Un esempio sono i solari.

Nota sui solari: Essendo prodotti sottoposti a grandi sbalzi di temperatura ed esposti ad alte temperature, è bene non utilizzarli da un anno ad un altro. Dunque, al termine di ogni Estate, buttateli per poi ricomprarli solo quando vi occorreranno nuovamente.

I cosmetici scaduti vanno sempre buttati?

Come per ogni prodotto, una volta raggiunta la data ultima di utilizzo, anche i cosmetici andrebbero buttati.

Utilizzo il condizionale perché ciò non accade mai. Vanno però prese alcune precauzioni.

Come già indicato sopra, se un prodotto presenta alterazioni, va assolutamente buttato. In caso contrario, può essere utilizzato ma con attenzione.

I mascara, per esempio, essendo così a stretto contatto con gli occhi, vanno necessariamente buttati una volta raggiunta la scadenza che, in generale, arriva dopo 3/6 mesi dall’apertura.

Perché ciò?

A dispetto delle polveri (Ombretti, blush etc.), un prodotto contenente acqua è più esposto a crescita batterica. Col passare del tempo i conservanti presenti al suo interno, che contrastano microorganismi come batteri e muffe, perdono di efficacia, permettendo così la loro proliferazioni.

Spero che l’articolo vi sia utile e, mi raccomando, fate sempre attenzione a ciò che applicare su viso e corpo <3

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here