Fashion blogger, perché demonizzarle?

2
656

Sempre più spesso mi capita di leggere commenti negativi rivolti alle Fashion Blogger, criticate e disprezzate, insieme ad altre “nuove” figure come le Beauty Blogger e le Youtuber. Ma perché demonizzarle?

Una fashion blogger (O un fashion blogger, non dimentichiamoci dei tanti maschietti!!) è colei che aggiorna uno spazio online con notizie inerenti al mondo della moda, ultime tendenze e tutto ciò che riguarda questo ambito. Il pane quotidiano è la moda, gli ultimi trend non possono sfuggire ed è di grande importanza saper comunicare col mondo. Ahimè però non tutte sanno che essere una blogger comporta un grande lavoro, non si limita tutto a scrivere quattro righe sul web. Gli articoli devono essere scritti in modo corretto e risultare comprensibili, le foto devono essere chiare e inerenti al pezzo e, ovviamente, il tema scelto deve in qualche modo colpire i lettori.

Dietro ad un singolo articolo si nasconde uno studio approfondito ed una volta spento il computer una Fashion Blogger è già alla ricerca di nuovi spunti. Purtroppo però in tante si rifugiano nei blog nel tentativo di diventare famose, scrivendo qualche articolo privo di contenuto e postando un infinito numero di foto che, in realtà, non parlano delle loro capacità. Sicuramente sono questo tipo di persone che permettono di discriminare la categoria ma, dall’altro canto, c’è chi ci critica per cose futili come gli omaggi ricevuti dalle società.

Secondo qualcuno una fashion blogger scatta qualche foto per mostrare il prodotto ricevuto e nulla più ed è per questo che sento frasi del tipo “Beate loro ricevono prodotti, guadagnano con le pubblicità e non hanno bisogno di lavorare”… sarà anche vero che il nostro lavoro non è lontanamente paragonabile a quello svolto da un minatore o da un contadino, ma non significa che non lavoriamo!!

Le ore al computer non si contano, gli impegni di vario tipo non mancano e la vita al di fuori del blog non può essere trascurata. C’è chi studia, chi svolge un secondo lavoro e chi ha da gestire gli impegni di moglie e mamma, che metterebbero ko chiunque.

Il tema è decisamente scottante, tutto ciò che penso a riguardo non potrebbe essere contenuto in un singolo articolo, mi limito col dire che, un giorno, spero di essere etichettata “Fashion blogger” perché svolgo al meglio il mio lavoro legato al mondo della moda e non per essere inclusa in una categoria di nullafacenti senza alcuna capacità.

Siamo davvero da demonizzare? Forse no…

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.