Contouring e Bronzing: Differenze ed esecuzione

0
152
Contouring

Contouring e Bronzing non sono la stessa tecnica, conosciamo le differenze ed i prodotti più adatti per la loro realizzazione

C’è chi non conosce la differenza tra contouring e bronzing e chi, addirittura, crede che le due tecniche siano la medesima cosa. Ovviamente tale convinzione è totalmente errata ed oggi voglio dirvi cosa sono, cosa le differenzia ed i prodotti necessari per la loro esecuzione

Contouring

Il contouring è una tecnica di make-up che ci permette di modellare il viso ed ottenere tridimensionalità. Snellire un naso un pochino grande, camuffare il doppio mento e ancora evidenziare gli zigomi, tutto ciò è possibile con il contouring.

Bronzing

Il bronzing è una tecnica che permette di scaldare l’incarnato ed ottenere un effetto “Pelle baciata dal sole”. Grazie a delle sfumature casuali avrete un viso naturalmente abbronzato, un po’ come un post vacanza ai Caraibi.

Differenze ed esecuzione

Nella tecnica del contouring la terra gioca un ruolo fondamentale, per tale motivo va scelta con molta attenzione.

La terra deve essere facile da lavorare, opaca e priva di glitter (Quelli li teniamo da parte per il bronzing) e sempre fredda. Anche i pennelli vanno scelti con attenzione. È preferibile utilizzare quelli abbastanza piccoli, così da ottenere sfumature precise e ben definite, soprattutto in spazi ridotti come il naso.

Ultimo ed importante punto sono le zone su cui lavorare.  In base alla forma del proprio viso e alle zone che necessitano di piccole correzioni, si andrà ad applicare la terra.

Solitamente, il prodotto è applicato subito sotto gli zigomi, lungo la mascella, su tempie e attaccatura dei capelli, laterali del naso ed infine sotto il labbro inferiore. (In un prossimo articolo vi parlerò del contouring perfetto in base alle varie tipologie di viso)

A dispetto del contouring, per la realizzazione del bronzing abbiamo necessità di terre o bronzer caldi, dal finish matte (Per un risultato più delicato e naturale) o satinato (Per un risultato più luminoso).

Le zone su cui lavorare, volendo riscaldare l’incarnato e non definirlo, sono ovviamente diverse da quelle del contouring. In questo caso andremo a sfumare il prodotto su gote, fronte, mascella e lati del collo. Quest’ultimo step è molto importante per non creare uno stacco netto tra viso e resto del corpo.

Anche i pennelli da utilizzare sono differenti. Non cercando definizione e lavorando su zone del viso più ampie, andremo a prediligere modelli grandi, come quelli da cipria.

Spero che questo articolo vi abbia chiarito ogni dubbio su contouring e bronzing. Per maggiore chiarezza, vi lascio alla visione di questo interessante video.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here