Fashion Blogger sciocche ed illuse? Sfatiamo qualche mito e scopriamo i pensieri di Nunzia Cillo e Sabrina Musco

10
136
Fashion Blogger

Diversi mesi fa ho già parlato del ruolo delle Fashion Blogger e delle numerose critiche che vengono mosse alla categoria. Secondo qualcuno (Ahimè, troppi!) chi si fa strada grazie ad un blog, non solo non ha un vero lavoro, ma non ha né grandi capacità né grande spessore intellettivo. Nel 2016 c’è ancora chi ci definisce sciocche ed illuse, illuse solo perché proviamo, con tanta volontà e passione, a farci strada in un mondo particolare che, a dispetto di quanto si possa credere, può offrire grandi opportunità.

Sicuramente il web è pieno di aspiranti Fashion & Beauty blogger, ed ancora lifestyle and style blogger, il cui solo scopo è quello di ottenere numeri e collaborazioni. Come già detto in passato, la categoria è mal rappresentata da questi tipi di persone perché, fortunatamente, c’è chi siede dietro un pc e lavora al proprio blog con passione e grande trasporto. Senza dimenticare che la maggior parte di noi ha tanti altri impegni da gestire, c’è chi ha famiglia, chi un secondo lavoro, chi i tanti contratti da gestire e chi studia (E si, studiamo anche, sappiamo addirittura coniugare i verbi e fare le addizioni!!). A quanto pare però c’è ancora chi vuol solo vedere il peggio di questo lavoro.

Oggi, spulciando in una vecchia cartella inghiottita dalle tante presenti nel mio pc, ho ritrovato due interviste di alcuni anni fa, rilasciate da due splendide donne del web. Parlo di Nunzia Cillo e Sabrina Musco, fondatrici di due blog di grande successo, Entrophia e FreakyFridayblog. Entrambe sono riuscite a raggiungere il successo, ma non hanno mai svenduto le loro passioni e i loro sogni, ed hanno sempre nutrito il loro cervello, studiando e tagliando dei traguardi, che in tanti desiderano ma non sono in grado di raggiungere.

Vi lascio ad alcuni spezzoni d’interviste e spero che grazie alle loro risposte capiate che dietro ad un blog c’è una persona che lavora con grande passione e fatica (NB: Non ariamo la terra, non lavoriamo nelle miniere, ma non stiamo nemmeno a casa a guarda la televisione su un divano con una confezione di cioccolatini in mano)

Fashion Blogger
Nunzia Cillo fonte Facebook

D.V.: Sei una ragazza con una grande interiorità, ritieni che le persone ti seguano per quello che esprimi o per il tuo modo d’interpretare la moda?

N.C.: Domanda difficile, bisognerebbe chiederlo a loro. Partiamo dal presupposto, però, che a me non piacciono le parole “followers” e “seguire”.  I miei sono più che lettori, sono delle persone con cui ho scambi di opinione ogni giorno, che mi supportano e sopportano e che, se necessario, mi bacchettano. I social ed il blog sono un luogo di scambio, una piazza virtuale in cui chiacchierare del più e del meno e scambiarsi i pensieri.

D.V.:  Nella presentazione inserita nel tuo blog scrivi di avere “duemila sogni nel cassetto”, quale vorresti realizzare entro l’anno?

N.C.: I miei sogni si evolvono con la mia vita. Adesso vivrò a Valencia per qualche mese e se non è un sogno questo! Alla mia età sono già alla seconda esperienza di vita all’estero più due settimane in vacanza/studio in America. Credo di essere fortunata e quindi i sogni, quelli che si realizzeranno a breve, sono i benvenuti. Sono felicissima e non chiedo altro ora come ora.

D.V.: Aprire un blog era un tuo sogno? Hai mai pensato di chiuderlo e dire addio a questo piccolo mondo virtuale?

N.C.: No, assolutamente, non era un mio sogno né era in programma. E’ nato tutto per gioco in una notte di giugno, tre anni fa. Da allora è stato tutto in ascesa ma non lo avevo né desiderato né programmato.

Sì, ho pensato più volte di chiuderlo, soprattutto a causa della cattiveria gratuita che regna nell’ambiente dei fashion blog. Poi ho imparato che il karma è un gran signore e che alla fine ognuno ha quel che si merita e che non bisogna mai rinunciare a qualcosa a causa di altri.

D.V.: Ad oggi il tuo lavoro ti porta ad avere molti impegni e tante nuove collaborazioni, lavoreresti esclusivamente per il mondo della moda?

N.C.: Credo di no. Non potrei mai fare un unico lavoro. Sono una persona poliedrica e piena di interessi: la scrivania per me sarebbe peggio di una catena alla caviglia e fare un’unica professione a lungo andare mi annoierebbe. Ora come ora ho tre lavori complementari e mi va benissimo così: il blog, le aziende che seguo e la fotografia.

D.V.: Il futuro spaventa tante persone, tu lo attendi o speri che non arrivi mai?

N.C: Lo aspetto a braccia aperte!

“Non dimenticate mai di riempire i vostri occhi di bellezza ed il vostro cuore di gentilezza!”

Fashion Blogger
Sabrina Musco fonte Facebook

D.V.: Ciao Sabrina come e in che circostanze hai deciso di aprire il tuo blog?

S.M.: Sono originaria di Telese Terme, un paese in provincia di Benevento e non avevo idea dell’esistenza dei blog finché per motivi di studio mi sono trasferita a Roma. Ho iniziato a frequentare un corso di Laurea dedicato alla moda e qui ho scoperto le grandi possibilità che offriva il web per chi, come me, ha questa passione per la moda, la fotografia e anche per la scrittura. L’incontro decisivo è stato quello con Frida Giannini grazie alla Sapienza, per emergere in ciò che amiamo dobbiamo trovare il modo per mostrarlo agli altri, da qui l’idea e la decisione di aprire il blog. Un venerdì sera, il giorno del pesce d’Aprile è nato FreakyFriday.

D.V.: Man mano che il tuo nome diventava sempre più famoso, cosa hai pensato?

S.M.: Non mi sento famosa, ma mi sento ogni giorno felice per ciò che faccio, posso fare esperienze che anni fa sognavo soltanto e adesso mi sembra strano esserci davvero dentro, vedere il dietro le quinte di quel mondo di lustrini che mi ha sempre affascinato, sapere ogni giorno che la mia casella mail potrebbe contenere una bellissima sorpresa inaspettata, credo che non si possa dire di molti altri lavori, e anche chiamarlo “lavoro” è una piacevole sorpresa, riuscire con il tempo a vivere della propria passione.

D.V.: Ogni giorno, attraverso delle foto, condividi con il tuo pubblico alcuni sprazzi della tua vita, senti mai la pressione della popolarità?

S.M.: Cerco di tenere separata la mia vita dal blog, cerco di condividere la moda su tutti i canali e nient’altro, ma di tanto in tanto, un po’ di me, un po’ della mia vita la condivido per dare veridicità a ciò che faccio. Sono una ragazza come tante, che durante la giornata prova a studiare mentre preferirebbe fare una pausa con i suoi telefilm preferiti, amo lo shopping ed il cinema e mi piace viaggiare e credo sia importante condividere anche un po’ di me, ma non credo di sentire nessuna pressione, so che sono esposta a complimenti così come alle critiche, ma faccio ciò che mi piace e mi preoccupo solo di questo.

“Quello che vorrei dire è credere sempre nei propri sogni, avere il coraggio di dire qualche no, e credere che qualche volta tutto può diventare realtà, non servono soldi o conoscenze, per fortuna qualche volta basta avere passione e voglia di fare.  Credo sia importante saperlo, qualche anno fa avrei voluto leggere le parole di una ragazza come me e scoprire che tutto è possibile”

10 COMMENTS

    • Purtroppo è così, spero solo che, col tempo, le persone capiscano cosa c’è dietro una fashion blogger. :*

  1. Articolo davvero carino, perche’ mi tocca da vicino. Attorno a noi blogger c’ e’ un gran vespaio di polemiche, ma come dici tu… l’ apparenza inganna. Non sempre la blogger, in questo caso una fashion blogger e’ un’ ochetta che piu’ che presentare vestiti e accessori non fa. Conosco una gran fashion blogger, che e’ anche una gran donna, intelligente, con un lavoro ed una vita impegnata.

  2. molto bello il tuo articolo è vero molte volte ci giudicano oche giulive senza sapere che la maggior parte di noi (me compresa ) è laureata ed e’ arrivata in questo mondo per caso o per divertimento

  3. questa che le blogger siano persone con poco cervello è una di quelle convinzioni che con il passare del tempo prende sempre più piede: è vero che ci sono molte persone che fanno le “blogger” solo per del mero accattonaggio e non hanno altre aspirazioni al di fuori di questa nè doti particolari, ma è pur vero che la maggior parte delle blogger ha conoscenze solide ed un intelletto notevole. e poi per far successo in ogni campo ed anche in questo il cervello serve eccome e senza non si va da nessuna parte! 🙂

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here