Hair care

Bentornati nel blog, oggi vi parlerò della mia hair care routine. La scelta di scrivere questo articolo nasce dalle vostre numerose domande e, al fine di non rispondere, in modo sintetico, a tutti i messaggi che ricevo, ho pensato di parlare in modo più dettagliato dei miei capelli.

Faccio una piccola premessa, ho la fortuna di avere il “gene riccio”, i miei genitori hanno capelli spessi e molto ricci ed anche gran parte dei miei familiari. Nonostante ciò, sono nata con capelli lisci e, solo dopo il 3 anno di età, son comparsi i ricci che vedete in tutte le mie foto.

Hair care

Madre Natura è dunque la principale artefice dei miei capelli ma, da sempre, dedico grande attenzione alla loro cura.

Vi svelo alcuni “segreti”…

Pre-lavaggio: Prima di ogni shampoo pettino i capelli, da asciutti, con la Tangle Teezer (Io ho la versione Aqua Splash Black Pearl)

Tangle Teezer è un brand di spazzole, la tecnologia brevettata dei denti ha rivoluzionato il settore, facendo impazzire un numero indecifrabile di donne. Confesso di essere stata sempre scettica ed infatti, sebbene io tenga molto al benessere dei miei capelli, non ho mai ceduto alla sua fama. Due anni fa però, grazie ad una collaborazione, l’ho dovuta provare ed è stato amore a prima vista. (Clicca QUI per la Review)

Lavaggio: Ho la fortuna di avere capelli “normali”, né secchi né grassi ma, negli anni del liceo, li stressavo con 3-4 lavaggi alla settimana. Leggendo articoli del settore, ho capito che ogni tipo di capello (Da quello normale a quello grasso) non necessita di troppi lavaggi anzi, tale pratica porta ad aggravare un problema già esistente o, come nel mio caso, a rovinare un capello “sano”.

Oggi lavo i capelli un massimo di due volte a settimana e ciò ha ridato nuova vita alla chioma.

Nel corso degli anni ho anche modificato la mia routine di lavaggio, adottando il reverse hair washing, che consiste nell’applicare il balsamo prima dello shampoo. Invertendo i due prodotti, evito che il balsamo vada ad appesantire la chioma e chiudere le squame. I miglioramenti sono stati visibili sin da subito e non ho più riscontrato problemi di volume.

Hair care

Inoltre, diluisco lo shampoo con dell’acqua, così da non aggredire il capello con una quantità eccessiva di prodotto (Ricordate, tanta schiuma non è sinonimo di capelli puliti).

Ovviamente presto  molta attenzione anche ai prodotti che utilizzo, prediligendo brand non “commerciali” e con inci non aggressivi. Tra i brand che più amo vi sono Maternatura e Alterna Bamboo.

Post lavaggio: non “strizzo” mai i capelli, elimino l’eccesso di acqua tamponandoli con un asciugamani in cotone o, semplicemente, con una t-shirt in cotone che non utilizzo più (Per il consiglio devo ringraziare Marta Cerreto <3 ) .

Pre asciugatura: Non utilizzo normali spume per definire i capelli in quanto, da quando ho scoperto una crema firmata Alterna Bamboo, ho trovato l’alleato perfetto per ricci sempre perfetti. (Clicca QUI per l’articolo completo).

Hair care

Vari consigli: Nutro i capelli con svariate maschere fai-da-te, non utilizzo mai la piastra per ottenere capelli lisci (Tale scelta è in parte estetica (Non mi apprezzo particolarmente con i capelli lisci) ed in parte tattica. Piastra e phone, soprattutto se utilizzati quotidianamente, tendono a stressare il capello e, col tempo, è inevitabile riscontrare un “peggioramento”), li proteggo quando vado al mare ed evito di legarli, soprattutto per periodi prolungati al fine di non sfibrarli.

Spero che l’articolo vi sia stato utile <3

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *